Rotte Entranti

In questa sezione sono presenti tutte le rotte entranti per il tenant selezionato.

  • Nome: Nome della rotta.
  • Numero: Numero abbinato alla rotta, al momento il valore è puramente visivo.
  • Contesto: Contesto della rotta.
  • Ordine: Ordine di esecuzione. Si parte dal valore più basso.
  • Abilitato: Definisce se la rotta è abilitato o disabilitato.
  • Descrizione: Descrizione della rotta.

Modifica Rotta in entrata

Per modificare una rotta fare click sul pulsante con icona a forma di matita a destra della rotta interessata.

In alto si possono modificare le seguenti voci:

  • Nome: Viene visualizzato il nome della rotta.
  • Numero: Viene visualizzato il numero abbinato alla rotta, al momento il valore è puramente visivo.
  • Nome host: Generalmente vuoto, altrimenti per uso avanzato.
  • Contesto: Contesto della rotta.
  • Continuare: Specifica se si deve proseguire con l’esecuzione delle restanti rotte o no. Di solito per le rotte in ingresso il valore di default è Falso.
  • Ordine: Ordine di esecuzione. Si parte dal valore più basso.
  • Abilitato: Definisce se la rotta è abilitato o disabilitato.
  • Descrizione: Descrizione della rotta.

In basso vengono elencate le istruzioni FreeSWITCH che esegue la rotta

Il sistema verifica i tag condition, se le condizioni sono vere esegue i tag action altrimenti esegue i tag anti-action. Potete fare riferimento all’approfondimento sulle espressioni regolari.

Nel foto di esempio, la prima riga definisce la direzione della chiamata, le restanti 8 righe si occupano di impostare il Caller ID corretto, la seguente (la action numero 10) verifica se il numero è in rubrica e imposta anche il nome del chiamante.

L’ultima riga trasferisce la chiamata ad un servizio telefonico o ad una numerazione. Nel caso si voglia modificare il numero di destinazione della rotta è possibile modificare il valore precedente a ” XML nometenant” con la nuova numerazione.
Es: “511 XML test.nexiop.net” dirige la chiamata all’interno “511” sul contesto “test.nexiop.net”, modificandola in “9000 XML test.nexiop.net” si dirigerà la chiamata sull’interno “9000” del contesto “test.nexiop.net” ovvero il nostro servizio di centro conferenze.

Le rotte vengono generate in automatico dal sistema tramite i wizard per i gateway e la creazione rotte per le linee.
Nel caso la rotta sia stata generata a partire da una linea questa in alcuni casi necessità di alcune modifiche per la gestione del campo da cui leggere il Caller ID e sul campo nel quale l’operatore inserisce destinatario di una chiamata.

Si può variare il campo da cui leggere il destinatario modificare il campo nella riga “condition” da “destination_number” usando il menù a tendina con quello compatibile con l’operatore, ad esempio “${sip_to_user}”.
Si può variare il campo da cui leggere il Caller ID sostituendo nella stringa “clean_caller_id=……..” il valore “sip_contact_user” con quello compatibile con l’operatore, ad esempio “sip_from_display”.

Premendo sul pulsante “SALVA” verranno salvate le modifiche effettuate.
Premendo sul pulsante “COPIA” verrà effettuata una copia della rotta.